La ghiandola tiroidea è soggetta a una serie di patologie che possono compromettere il suo normale funzionamento. Queste malattie possono manifestarsi come disfunzioni ormonali o alterazioni morfologiche.

Le patologie tiroidee hanno un ampio spettro di manifestazioni cliniche e possono avere impatti significativi sul benessere dell’individuo e sul mantenimento dell’omeostasi corporea. L’approccio diagnostico e terapeutico varia a seconda della patologia e può richiedere una combinazione di interventi farmacologici, chirurgici o radiologici. Data la complessità di queste condizioni e le loro implicazioni sistemiche, è imperativo che vengano gestite da un team di specialisti in endocrinologia per garantire un trattamento ottimale.

Ipotiroidismo

Eziologia e Sintomatologia

L’ipotiroidismo è una condizione in cui la produzione di ormoni tiroidei è insufficiente, compromettendo diversi processi metabolici. La sintomatologia varia da astenia e aumento ponderale a intolleranza al freddo e disfunzione cognitiva.

Ipertiroidismo

Eziologia e Sintomatologia

L’ipertiroidismo è caratterizzato da un’eccessiva sintesi e rilascio di ormoni tiroidei. I sintomi comuni includono tachicardia, perdita di peso, iperattività e termogenesi aumentata.

Gozzo

Eziologia e Trattamento

Il gozzo è una patologia caratterizzata da un ingrossamento anormale della ghiandola tiroidea.

Neoplasie Tiroidee

Classificazione e Terapia

Le neoplasie tiroidee possono essere classificate come benigni o maligni. Mentre i tumori benigni (come adenomi) sono in genere asintomatici e spesso non richiedono interventi aggressivi, le forme maligne necessitano di un approccio terapeutico più complesso, che può includere tiroidectomia totale, radioterapia e terapia farmacologica.

Tiroiditi

Classificazione ed Esordio Clinico

Le tiroiditi rappresentano un gruppo di malattie infiammatorie che colpiscono la tiroide. Queste possono essere classificate come acute, subacute o croniche, con differenti presentazioni cliniche. Gli interventi terapeutici variano da agenti antibatterici a corticosteroidi o terapia ormonale sostitutiva.